I 5 Livelli di Guida Autonoma Spiegati Semplicemente

Il nostro punteggio

I 5 Livelli di Guida Autonoma Spiegati Semplicemente

Conoscere i diversi livelli di automazione di guida per sapere a che punto siamo con questa tecnologia in rapida evoluzione.

La guida autonoma non è più un sogno futuristico, è sempre più una realtà. Ogni settimana, le aziende annunciano il loro impegno a sviluppare e lanciare veicoli autonomi. Molti di questi comunicati stampa sottolineano il “livello” di autonomia del veicolo in fase di sviluppo.
La guida autonoma può spaventare qualcuno, ma i benefici sembrano essere sempre più dimostrabili. Si assisterà a una diminuzione della congestione del traffico; riduzione delle emissioni; parcheggio più efficiente; minori costi di trasporto per tutti; riduzione del costo di nuove strade e infrastrutture. Migliorerebbe inoltre notevolmente la mobilità degli anziani e dei disabili.
Ci sono 5 diversi livelli di automazione di guida che è necessario conoscere per capire dove attualmente ci troviamo con questa tecnologia in rapida evoluzione. Ecco una semplice spiegazione di ciascun livello di autonomia.

5 Livelli di guida autonomi 🚗

0️⃣ Livello Zero – Nessuna Automazione

Nel livello 0 Autonomia, il conducente esegue tutti i compiti che richiede la guida di un’auto, come sterzare, frenare, accelerare o rallentare, e così via.

1️⃣ Livello Uno: Guida Assistita

A questo livello, il veicolo può aiutare con alcune funzioni; il guidatore continua comunque a gestire tutte le accelerazioni, le frenate e il monitoraggio dell’ambiente circostante. Pensa a un’auto con frenata assistita per diminuire eventuali rischi se ti avvicini troppo a un’altra macchina sull’autostrada.

2️⃣ Livello Due: Automazione Parziale

La maggior parte delle case automobilistiche sta attualmente sviluppando veicoli a questo livello, in cui il veicolo può assistere tramite funzioni di sterzata o di accelerazione e consentire al conducente di disimpegnarsi da alcuni compiti di guida. Il conducente deve essere sempre pronto a prendere il controllo del veicolo e rimane comunque responsabile per la maggior parte delle funzioni critiche, nella sicurezza e nel monitoraggio dell’ambiente.

3️⃣ Livello Tre: Automazione Condizionale

Il salto più grande dal livello 2 ai livelli 3 e superiori è che a partire dal livello 3, il veicolo stesso controlla tutto il monitoraggio dell’ambiente (utilizzando sensori come LiDAR ). L’attenzione del guidatore è ancora presente a questo livello, ma può disimpegnarsi da funzioni “critiche per la sicurezza” come la frenata e lasciarlo fare alla tecnologia quando le condizioni sono sicure. Molti attuali veicoli di livello 3 non richiedono attenzione umana alla strada a velocità inferiori ai 60 Km all’ora.
Audi e altre case hanno annunciato il lancio delle auto autonome di livello 3 nel 2018. Esperti di veicoli autonomi della Ford fanno trapelare l’intenzione di non passare direttamente al Livello 4 perché sostengono possa non essere una proposta vincente.  Liberare l’automobilista da ogni forma di controllo sul mezzo potrebbe creare non poche riluttanze.

4️⃣ Livello Quattro: Alta Automazione

Ai livelli 4 e 5, il veicolo è in grado di sterzare, frenare, accelerare, monitorare il veicolo e la carreggiata, nonché rispondere agli eventi, determinare quando cambiare corsia, girare e utilizzare i segnali.

Al livello 4, il sistema di guida autonomo prima notificherà al guidatore quando le condizioni sono sicure, e solo in quel caso il guidatore commuterà il veicolo in questa modalità. A questo livello non è ancora in grado di determinare tra situazioni di guida più dinamiche come ingorghi stradali o continuative come in autostrada.

5️⃣ Livello Cinque: Automazione Completa

In termini di coinvolgimento umano il Livello 5 è pari a zero. Questo livello di guida autonoma non richiede più attenzione umana. Non c’è bisogno di pedali, freni o volante, poiché il sistema autonomo del veicolo controlla tutte le attività critiche; il monitoraggio dell’ambiente; l’identificazione di condizioni di guida particolari come gli ingorghi.
NVIDIA ha recentemente annunciato un computer AI che contribuisce al raggiungimento dell’autonomia di livello 5. I conducenti semplicemente inseriscono la loro destinazione e lasciano fare tutto al veicolo.
Speriamo che questo articolo possa aiutarti a far chiarezza tra le notizie sui veicoli autonomi e capire a quali livelli le aziende li stanno portando. Come società, governi e pianificatori urbani adotteranno e indirizzeranno queste gigantesche evoluzioni nel settore dei trasporti è una questione da analizzare ulteriormente. 🤔

Per ulteriori informazioni sui livelli di guida autonoma puoi leggere questo pdf .

Leggi anche questo documento interessante del Dipartimento dei Trasporti USA .

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *